Patriarcatovirus, l’epidemia non si arresta.

Mi piacerebbe vivere in un Paese dove il Governo prende sul serio anche il terribile patriarcatovirus, quello che tra ieri e oggi ha causato la morte di ben 5 donne, uccise per mano di uomini violenti che, privandole della vita, hanno voluto rivendicare il loro diritto di proprietà. Si posseggono solo le cose, non le persone: le donne sono cose, non sono persone con libertà di autodeterminazione. Tra loro anche una donna incinta prossima al parto, per cui in effetti sono morte 6 persone di patriarcatovirus.

maschilista che si fa servire cut
Patriarcatovirus: quali sono i sintomi e come si trasmette da migliaia di anni? Prima regola per difendersi è non sposarsi, ma ovviamente non basta, bisogna cambiare l’educazione delle nuove generazioni altrimenti rimarrà sempre un mondo per uomini dove le donne sono cose.

Per quanto tempo continueremo a pensare che siano casi particolari, problemi individuali di violenza, depressione, raptus, passione, gelosia ad armare gli uomini, prima di ricorrere al vaccino contro il patriarcatovirus? Eppure esiste già da tempo e si chiama educazione alla parità di genere:  metterebbe in salvo solo le nuove generazioni, ma da qualche parte si deve pur cominciare. Gli adulti ovviamente sono spacciati, il patriarcatovirus è incurabile, non lascia scampo. Solo che non lo vogliamo usare il vaccino perché considerare le donne persone con pari dignità significa smettere di sfruttare i nostri corpi, le nostre vite, la nostra forza.

Dichiariamo lo stato di emergenza cronico.

 

NOTA. La pagina Facebook del blog si è trasferita qui https://www.facebook.com/acorpo.libero.58